mercoledì 9 gennaio 2008

Harry Potter e i doni della morte



Nelle librerie il capitolo finale della saga di enorme successo.

J. K. Rowling, Harry Potter e i doni della morte

"Mi apro alla chiusura": è uno dei tanti enigmi lasciati da Silente con cui Harry Potter deve confrontarsi in questo ultimo, settimo libro. E la saga stessa, giunta alla sua conclusione, si apre a sorpresa su nuovi mondi, nel passato e nel futuro: getta la luce della meraviglia su dettagli, personaggi ed eventi che sembravano già noti, rivelandone segreti e significati profondi.

Insieme a Harry, nella sua disperata ricerca della verità, un caleidoscopio di avventure apparentemente già vissute, piccoli fatti e grandi eventi, seguendo il filo della consapevolezza che si dipana e si acuisce in un crescendo di emozioni, colpi di scena, perdite e conquiste.

La conclusione, piena di luce e vapore, sembra indurre a rileggere tutto dall'inizio, per arrivare a chiudere il cerchio. Mai gli interrogativi sono stati così tanti; mai come in questo ultimo volume si ha la piena soddisfazione di una risposta che vada oltre l'apparenza; mai come in questo episodio l'autrice dimostra la sua capacità di sorprendere i lettori, di alimentare un fuoco d'artificio che non cessa di ammaliare il lettore.

L'età di lettura minima consigliata dall'editore Salani è di 8 anni.

7 commenti:

Geillis ha detto...

ma non ti ha lasciato un pizzico di delusione, quest'ultimo volume? Per come è scritto, per le domande che non hanno risposta, per il finale affrettato e sciatto...io mi aspettavo un finale all'altezza dei libri precedenti!

Estetica Bellezza ha detto...

bel blog, complimenti, merita davvero!

Anonimo ha detto...

a mio parere questo è stato il peggior libro della saga: insipido e senza un minimo di quel nn so che dei vecchi libri.
A me Hary è piaciuto assai poco: non mi sembra un personaggio che chiuderà la storia come ce lo aspettavamo.

Il finale è scialbo: non ha fantasia e direi che ho letto migliori fanfiction di scrittori sconosciuti!

Anonimo ha detto...

in effetti dv concordare cn tutti nel dire ke qst ultimo libro mi ha lasciato cn l'amaro in bocca...frettoloso...cn un finale banale...e i doni della morte trpp importanti...

Manuccia!!!!! ha detto...

Io sto incominciando a legger il settimo libro della saga e devo dire ke è molto bello!!!!Mi congratulo con la scrittrice ad avare così tanta fantasia ed immaginazione,perchè per scrivere questi libri ce ne vuole di tanta!

Orfano di Harry ha detto...

Io sono innamorato di HP, però devo ammettere che l'ultio capitolo della saga mi ha lasciato con l'amaro in bocca... credo che i libri migliori, contrariamente a molti, siano i primi tre; poi la fantasia si è fatta più rafferma... Ad ogni modo, vorrei consigliare una nuova saga per chi ha amato HP come me; si tratta di Feha Gìbuss di Ewn Garaban, e narra delle gesta degli Angeli Custodi; il primo m'è piaciuto tyantissimo, e sono in attesa del secondo che dovrebbe uscire per fine anno, credo, spero! :)
se volete più info qualcosa trovate qui all'indirizzo www.fehagibuss.com

cecilia ha detto...

Io l'ho trovato stupendo! certo, l'epilogo sembra molto frettoloso, ma ad un'attenta analisi la "colpa" è più del lettore che non vorrebbe essere abbandonato da Harry che non della storia: bisogna arrendersi, neanche quella più bella può durare eternamente. Mi dispiace solo che il rapporto tra Ginny ed Haary non venga approfondito, non ne sapremo (forse??) mai nulla di più.